OPI-1982_vet (3).png

Dario Morello vs Nestor Maradiaga

Nelle prime due riprese, Dario Morello prende le misure a Maradiaga, che non si limita a difendersi, ma risponde in più di un’occasione agli attacchi dell’italiano. Maradiaga ha accettato all’ultimo momento di sostituire Andrea Scarpa, è più basso di Morello, ma non è venuto per fare da sparring partner al pugile calabrese.  Nel primo minuto del terzo round, Maradiaga chiude addirittura all’angolo Morello che ne esce subito dando vita ad uno scambio spettacolare. Poco dopo, Maradiaga sferra un diretto sinistro al viso di Morello che scivola all’ indietro finendo al tappeto ma non viene contato dall’ arbitro. Il motivo: il diretto di Maradiaga non ha colpito Morello ed è stato il successivo movimento del braccio a spingerlo al tappeto.

Nelle riprese seguenti, Morello ha controllato l’avversario portando a segno i pugni necessari per ottenere la vittoria, ma Nestor Maradiaga ha sempre fatto la sua parte rendendogli la vita difficile muovendosi molto, evitando di farsi colpire e provando a sferrare sia pugni isolati che combinazioni.

Vittoria meritata per Morello, ma un applauso a Maradiaga che ha fatto molto visto che il preavviso è stato dell'ultimo secondo.