OPI-1982_vet (3).png

Milano Boxing Night: torna sul ring Armando Casamonica

Milano, 12 aprile 2021 – Venerdì 16 aprile, nella manifestazione organizzata a porte chiuse da Opi Since 82-Matchroom-DAZN all’Allianz Cloud di Milano e trasmessa in diretta streaming da DAZN, il peso superleggero Armando Casamonica (1-0) sfiderà il 21enne croato Matija Petrinic (1-5) sulla distanza delle sei riprese. Casamonica avrebbe dovuto affrontare Davide Calì, ma quest’ultimo si è infortunato. Si tratta del secondo match professionistico per Armando Casamonica, che ha debuttato lo scorso 19 dicembre a Rozzano superando ai punti il serbo Milovan Dragojevic.


“Abbiamo messo sotto contratto Armando Casamonica perché crediamo in lui – commenta Alessandro Cherchi della Opi Since 82 – e non mi riferisco solo al talento pugilistico: Armando ha la passione per la boxe che lo spinge ad allenarsi seriamente ed infatti ha detto più volte che il pugilato è la sua priorità e che vuole arrivare al titolo mondiale. E’ questo l’atteggiamento giusto per arrivare in alto. Da non dimenticare, che Armando ha respirato la boxe fin da ragazzo. Sandro Casamonica è stato un pugile professionista dal 1992 al 2004 con un record di 34 vittorie e 5 sconfitte ed era gestito da mio padre Salvatore. Sandro è diventato campione d’Italia dei pesi leggeri, campione intercontinentale WBA e WBO ed ha combattuto per l’europeo ed il mondiale. Romolo Casamonica è stato professionista dal 1985 al 1996 con record di 30 vittorie, 4 sconfitte e 2 pareggi. E’ diventato campione d’Italia dei pesi welter e superwelter ed ha combattuto due volte per l’europeo dei superwelter. Tornando ad Armando, da dilettante ha vinto gli assoluti e questo è già un traguardo che fornisce una prova del suo valore. Avrebbe potuto proseguire la carriera dilettantistica, ma abbiamo pensato che fosse già maturo per intraprendere la strada del professionismo.”

Nel clou della manifestazione del 16 aprie, Fabio Turchi (18-1 con 13 KO) sfiderà il campione di Francia Dylan Bregeon (11-0-1 con 3 KO) per il vacante titolo dell’Unione Europea dei pesi massimi leggeri sulla distanza delle 12 riprese. Francesco Patera (23-3 con 8 KO) e l’ucraino Vadislav Melnyk (13-3 con 8 KO) si affronteranno per il vacante titolo Silver WBC dei pesi leggeri (sempre sui 12 round). I pesi supermedi Ivan Zucco (12-0 con 10 KO) e Luca Capuano (11-0 con 2 KO) si contenderanno il vacante titolo italiano sulla distanza delle 10 riprese. Il campione dell’Unione Europea dei pesi piuma Mauro Forte (14-0-1 con 5 KO) se la vedrà con il nicaraguense Cristian Narvaez in un match sulle sei riprese (ovviamente senza titolo in palio). In azione anche il peso superwelter Samuel Nmomah (14-0 con 4 KO) contro il francese Kassimou Mouhamadou sulle 8 riprese e l’ex campione dell’Unione Europea dei pesi mosca Mohammed Obbadi (21-1 con 13 KO) contro il nicaraguense Joel Sanchez sulle 6 riprese.