OPI-1982_vet (3).png

Gamal Yafai: "Sono al top, batterò Luca Rigoldi."


English Version
.pdf
Download PDF • 411KB




Giovedì 17 dicembre allo storico Allianz Cloud di Milano, il campione d’Europa dei pesi supergallo Luca Rigoldi (22 vittorie, 8 prima del limite, 1 sconfitta e 2 pareggi) difenderà il titolo contro lo sfidante ufficiale Gamal Yafai (Gran Bretagna, 17-1 con 10 KO) nel co-main event della manifestazione organizzata a porte chiuse da Opi Since 82-Matchroom Boxing Italy e dal servizio streaming DAZN che la trasmetterà in diretta. Si tratta della terza difesa per Rigoldi che ha conquistato la vacante cintura dell’European Boxing Union il 17 novembre 2018 superando ai pun


ti il francese Jeremy Parodi in Francia e l’ha difesa contro l’altro transalpino Anthony Settoul e l’ucraino Oleksandr Yegorov.

Professionista dal 2014, nella categoria dei pesi supergallo, il 29enne Gamal Yafai è diventato campione del British Commonwealth e campione internazionale WBC. Ha perso solo contro il connazionale Gavin McDonnell, un pugile di talento con un’esperienza superiore tanto che ha combattuto due volte per il mondiale dei pesi supergallo. “Forse, era troppo presto per affrontare un pugile di quel livello – commenta il suo allenatore Max McCraken – e sul ring la maggiore esperienza di McDonnell ha fatto la differenza. Ha vinto McDonell con merito, non cerco scuse. Gamal ha imparato molto da quell’incontro ed ora vuole diventare campione d’Europa. Gamal lavora con me fin dal debutto professionistico, si allena alla Acocks Green Boxing Gym di Birmingham e per il prossimo match ha fatto molto sparring con Kid Galahad, che nel giugno dell’anno scorso ha affrontato il campione del mondo dei pesi piuma IBF Josh Warrington tenendogli testa egregiamente. Infatti, ha perso solo per decisione non unanime. Insomma, Gamal è preparato al meglio per sfidare Luca Rigoldi.”

Tra l’altro, Gamal Yafai proviene da una famiglia di pugili: suo fratello Khalid è stato campione del mondo dei pesi supermosca WBA dal dicembre 2016 al febbraio scorso. In definitiva, Rigoldi-Gafai è un match da non perdere e che conferma l’alto livello di questa manifestazione.

Gamal, hai studiato il tuo avversario?

“Si, ho visto alcuni suoi incontri ed è un ottimo pugile. Ha vinto e difeso con successo il titolo europeo e per questo merita rispetto. Comunque, sono sicuro di batterlo. Non faccio previsioni: posso vincere ai punti o prima del limite. Ma sono certo di diventare campione d’Europa il 17 dicembre a Milano.”

Hai vinto 10 volte su 17 prima del limite, ti consideri un picchiatore?

“No, ma nemmeno un tecnico nel senso classico del termine. Sono bravo tecnicamente, ma sono anche in grado di mettere knock out il mio avversario. Mi considero un pugile completo.”

Quanto ti alleni per un match di questa importanza?

“Cento volte al giorno! Penso sempre al combattimento e quindi posso dire che non stacco mai. Se parliamo di lavoro fisico, mi alleno due volte al giorno. Questa volta la preparazione è stata più lunga del solito perché il match era previsto per marzo, poi è stato rimandato diverse volte a causa della pandemia. Un mese e mezzo fa mi hanno informato che avrei dovuto combattere il 17 dicembre, ma io mi stavo già allenando da parecchi mesi.”

Quale avversario è stato particolarmente ostico?

“In un modo o nell’altro lo sono stati tutti. Non ho mai avuto un avversario facile, non ho mai sottovalutato nessuno e non posso dire di aver mai fatto una passeggiata sul ring.”

C’è un campione a cui vorresti somigliare?

“Mi è sempre piaciuto Prince Naseem Hamed, campione del mondo dei pesi piuma WBC/WBO/IBF dal 1995 al 2001.”


Nel clou della manifestazione del 17 dicembre, Devis Boschiero (48-6-2 con 22 KO) sfiderà il belga di origine italiana Francesco Patera (23-3 con 8 KO) sulla distanza delle 12 riprese per il vacante titolo Silver WBC dei pesi leggeri. Inoltre, la campionessa del mondo dei pesi superpiuma IBF Maiva Hamadouche (21-1 con 17 KO) difenderà la cintura contro la serba Nina Pavlovic (6-3-1 con 1 KO) sulla distanza dei dieci tempi. Il campione d’Europa dei pesi superleggeri Sandor Martin (36-2 con 13 KO) si scontrerà con Nestor Maradiaga (8-9-1, 4 KO) in un match senza titolo in palio sulla distanza delle otto riprese. Il peso superwelter romano Mirko Natalizi (8-0 con 5 KO) sfiderà Manuel Largacha (9-9-6 con 4 KO) sulla distanza delle otto riprese. Infine, il venezuelano Samuel Gonzalez (22-7 con 13 KO) affronterà l’italiano Nicola Henchiri (8-3-2) sulla distanza delle 6 riprese.




opi since 82

OFFICE

OPI Since 82 srl

Assago

20057 Milano

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle

GYM

Opi Gym Boxing Club Milano

Corso di Porta Romana 116/A

20144 Milano  

+39 0289 452 029